mercoledì 21 novembre 2012

a proposito del processo generativo dell’opera d’arte

Lino Ruiu - Italy  

21/11/2012 Posso dire con certezza che i veri artisti difficilmente provano invidia per altri artisti; se basa le sue convinzioni su artisti biografi di altri artisti, ricordi che il campo artistico si affolla d’interrogativi su dati biografici dovuti alla superficialità e difficoltà di alcuni “artisti”(?) di produrre vera arte e di critici d’arte di operare nel campo dell’arte; agire in tal modo, costituisce ricerca demagogica di popolarità. Non si suppone mai nulla. È come se mi arrogassi il diritto d’intervenire per modificare un monumento, un quadro. L’opera d ’arte che è un “risultato artistico” è frutto di una personalità creatrice; partendo da tale premessa, dobbiamo chiederci se può una persona, senza una preparazione adeguata, scomporre idillicamente l’opera d’arte così come la vita di una personalità creatrice senza alterarne l’immagine? Ancor più grave, se affrontando l’ostacolo della propedeuticità, cioè agendo con la preparazione nel campo dell’arte, o ancor peggio agendo con la responsabilità di aver creato delle opere nel campo artistico, si cerca d’interrompere brutalmente, con espedienti dialettici poco persuasivi, il processo generativo dell’opera d’arte, che è dato al contempo,dalla validità artistica dell’opera e dalla personalità creatrice. Non possiamo guardare un quadro per la sua bellezza, riconoscendone l’alto valore artistico e non relazionarlo alla personalità creatrice, o peggio, pensare dell’artista tutt’altro. Negare il valore di relazione si è sempre rivelato sbagliato. Il compito degli storici è di documentare la produzione artistica. Cordiali saluti. Lino Ruiu 

Nessun commento:

Posta un commento

Proverbio

Dice un proverbio: Quando i figli sono accordati dai propri genitori,   …e anche quando essi   venissero colti dall’eterno ripo...