sabato 27 luglio 2013

rimborso Inps

27/07/2013

Le rispondo brevemente. Credo che abbia equivocato. Legga attentamente l'articolo sul rimborso Inps:



  http://qn.quotidiano.net/primo_piano/2013/07/27/925853-pensioni_stato_impotente.shtml


Cordiali saluti. Lino Ruiu

Per effetto della Riforma Fornero il sistema di calcolo retributivo è stato abolito per tutti i lavoratori a partire dal 1° Gennaio 2012 anche se continua ad essere applicato per determinare una parte dell'importo della pensione per i lavoratori in possesso di anzianità contributiva antecedente al 1996. 

 



Leggi Tutto: http://www.pensionioggi.it/dizionario/metodo-retributivo#ixzz4rM9nkv3L

 
 

Il sistema di calcolo retributivo è stato abolito. Dopo tanti anni di incertezze che hanno fatto calcolare la pensione (per milioni di contribuenti è stata calcolata la pensione sul reddito da lavoro o meglio, in altre parole, su i guadagni dell'ultimo decennio dell'attività lavorativa), basando i calcoli su gli ultimi 10 anni dell'attività lavorativa di lavoratori autonomi e professionisti. Periodo che ha conciso anche con periodi bui delle attività commerciali e professionali (ad esempio gli anni 90). La Riforma Fornero introduce il sistema contributivo che tiene in considerazione i contributi di tutto l'arco della vita lavorativa dei cittadini.

 
 

Come era calcolata la pensione con il sistema di calcolo retributivo:

Il calcolo con il sistema retributivo 


 Con il metodo retributivo il trattamento pensionistico si basa su 2 quote. La prima quota (Quota A) è calcolata sulle anzianità maturate al 31/12/1992. La Quota A si basa sulla media degli ultimi 5 anni (260 settimane) delle retribuzioni utili percepite dall'interessato se lavoratore dipendente; degli ultimi 10 anni (520 settimane) per i lavoratori autonomi; e dell'ultimo anno se del pubblico impiego. La seconda quota (Quota B) è determinata sulle anzianità contributive dal 1° Gennaio 1993 fino al 31 dicembre 1995 o al 31 dicembre 2011. La Quota B si basa sulla media degli ultimi 10 anni delle retribuzioni utili percepite dall'interessato se lavoratore dipendente (privato o pubblico); degli ultimi 15 anni per i lavoratori autonomi. Se il lavoratore aveva meno di 15 anni di contributi al 31 dicembre 1992 la media delle retribuzioni per determinare la Quota B si amplia e ricomprende l'intero periodo lavorato successivo al 31 dicembre 1992 sino al pensionamento effettivo.

Leggi Tutto: http://www.pensionioggi.it/dizionario/metodo-retributivo#ixzz4rMA73QxH

Nessun commento:

Posta un commento

Proverbio

Dice un proverbio: Quando i figli sono accordati dai propri genitori,   …e anche quando essi   venissero colti dall’eterno ripo...