martedì 18 novembre 2014

Science Centre di Città della Scienza a Napoli



È stato bandito il concorso di progettazione a partecipazione aperta per la Città della Scienza a Napoli. Oggetto del concorso è l’elaborazione di un progetto preliminare per la realizzazione della nuova sede dello Science Centre di Città della Scienza a Napoli. 


Ente Banditore  Fondazione Idis — Città della Scienza 





lunedì 10 novembre 2014

considerazioni sull’Arredamento




10/11/2014
Per le considerazioni sull’arredamento:
Credo che ognuno di voi possa agire secondo i propri criteri ed esperienze se non si ha la pretesa che l’Arredamento della propria casa sia pubblicato sui libri di storia dell’Arredamento. Ora spiego perché ho scritto: l’Arredamento “non presuppone necessariamente esperienza applicativa”.  Si studia Arredamento come s’impara a studiare l’Architettura. La semplice disposizione degli oggetti mobili implica “l’educazione al saper cogliere le situazioni relazionali dell’oggetto con l’ambiente”; l’educazione avviene a livello istituzionale presso istituti accreditati o a livello universitario e ancor prima, non necessariamente, secondo le proprie esperienze, che sarebbe a dire: “esperienza applicativa”. I corsi di “Arredamento e Architettura degli interni” sembrano considerati un lusso per le facoltà di Architettura, tant’è che non tutte le facoltà di Architettura si sono dotate di tale corso, come un lusso sembra avvalersi di architetti studiosi dell’Arredamento e studiare sui libri di storia dell’Arredamento pubblicati da storici dell’Architettura, tutto ciò mai disgiunto dalla filosofia dell’Arredamento. Sulle riviste specializzate il discorso cambia, diciamo che la pubblicazione sembra più duttile: non si deve stupire se qualche volta è pubblicato l’arredamento per opera di “non architetti” di case "le più esclusive", o arredamento in case appartenenti a persone che in virtù delle loro esperienze nel settore artistico concedono di pubblicare il loro ambiente abitativo arredato con maestria. Trattasi di pubblicazioni che raramente hanno riscontro sui libri di storia dell’Arredamento. Grazie per la stima. Cordiali saluti. Pasqualino Ruiu
Per la personale definizione di arredamento le consiglio:  http://www.artmajeur.com/it/artist/linoruiuarchitetto/artist/lino-ruiu/178780/biography
Cordiali saluti. Pasqualino Ruiu








La laurea in Architettura di Interni e Arredamento, ovvero la laurea triennale di classe 4 - abilitazione all'albo degli architetti sez. B, oppure l’esame di Arredamento e architettura d’interni come disciplina caratterizzante nel piano di studi della laurea magistrale a ciclo unico in Architettura LM4 - abilitazione all'albo degli architetti sez. A. Nella laurea magistrale era un esame obbligatorio o facoltativo, secondo l’indirizzo universitario e il piano di studio. È un esame che per la sua difficoltà nella preparazione richiedeva applicazione e studio per lunghi periodi, perché l’esame poteva esser sostenuto dopo il corso annuale.



L’esame di Design o disegno industriale, l’esame di Architettura degli interni e allestimento e l’esame di Architettura degli interni e disegno industriale, possono essere rispettivamente corsi di laurea, specializzazioni, esami da sostenere come discipline caratterizzanti o corsi integrati, secondo il piano di studi, della laurea magistrale a ciclo unico in Architettura.   Cordiali saluti. Pasqualino Ruiu











Proverbio

Dice un proverbio: Quando i figli sono accordati dai propri genitori,   …e anche quando essi   venissero colti dall’eterno ripo...