lunedì 2 maggio 2016

Come si può descrivere il degrado?


Anche questo episodio è motivo di degrado.

Oggi mentre camminavo davanti agli uffici postali di Sassari, in via brigata Sassari, alle h. 3.20 del pomeriggio, poco più avanti della fontana, due ragazzi adulti, credo di trent’anni circa, seduti sui gradini che prospettano gli uffici postali, mi hanno chiesto se avevo venti centesimi da dare. Non ho chiesto il motivo.  Ho fatto qualche passo, ho estratto il portafoglio, e dopo aver notato di non avere monete da venti centesimi, mi sono sentito quasi costretto a cedere una moneta da un euro, a uno dei due ragazzi che lestamente con un balzo mi aveva raggiunto.Voi potreste dire: cosa vuoi che siano cinquanta centesimi per ciascuno, a quell’età non bastano neppure per comprare le sigarette. Con molta probabilità non bastano neppure per comprare un chilo di pane. Eppure riflettendo sul mio gesto, dettato dalla spontaneità e dall’inadeguatezza alla situazione, dato che stavo pensando a cose molto più importanti, mi chiedo: chissà se le tante persone che chiedono di fare la carità ai bisognosi, avrebbero fatto lo stesso gesto caritatevole, verso dei giovani, che pur non avendo soldi, e neppure l'aspetto deperito dovuto alla denutrizione, hanno preferito chiedere, piuttosto che rubare.  

Eppure davanti agli uffici postali in via brigata Sassari ci sono le telecamere.

Cordiali saluti. Pasqualino Ruiu

Nessun commento:

Posta un commento

Proverbio

Dice un proverbio: Quando i figli sono accordati dai propri genitori,   …e anche quando essi   venissero colti dall’eterno ripo...