mercoledì 27 novembre 2013

questioni politiche e culturali

27/11/2013 Non posso argomentare su questioni che non conosco, quindi è preferibile che, per ovvi motivi, si rivolga a laureati con la sua stessa laurea . Cordiali saluti. Lino Ruiu

http://www.artmajeur.com/it/artist/linoruiu/guestbook

sabato 23 novembre 2013

Vase with applied marble carving


The seventh image of the Vase with applied  marble carving will be published on December 12, 2013.

messaggi di solidarietà



Grazie, per i messaggi di solidarietà, per le vittime dell’alluvione in Sardegna abbattutasi sul territorio sardo. Purtroppo le piogge hanno dato luogo allo straripamento dei corsi d’acqua dando luogo ad un evento catastrofico. Impatto drammatico, del fenomeno devastante, sulle vite umane e sulle opere umane. Cordiali saluti. Lino Ruiu

domenica 17 novembre 2013

maestri del nulla



17/ 11/ 2013 Credo che le parole di Dio Gesù Cristo siano inequivocabili: “ maestri del nulla  filtrate un’inezia e inghiottite un cammello  guide cieche  vi prostrate davanti alle minuzie del diritto e calpestate il cuore della legge”. Cordiali Saluti. Lino Ruiu

http://www.artmajeur.com/it/artist/linoruiu/guestbook

martedì 22 ottobre 2013

Adrasteia nymph or Idê nymph

Vase with applied marble carving (sixth image)







                                                  Adrasteia nymph or Idê nymph

Description
Representations of nymphs of Mount Ida in Krete are exceedingly rare. The scene shows the Diktaion cave. In front of the cave, in an outdoor setting, is Adrasteia nymph or Idê nymph with a shield, Zeus’ protectress. Adrasteia was nymph of Mount Ida in Krete who was entrusted with the care of the infant god Zeus. Adrasteia was assisted by her sister Idê and the Kouretes. They hid him away in the Diktaion cave, nursing him with honey and the milk of the goat Amaltheia, while the Kouretes masked his cry with their shield-clashing dance. We see the god Zeus monumentalized in the Diktaion cave and nymph’s task accomplished. The Painter used the new technique for the main subjects and he depicted the Diktaion cave in the combination of colors on red-ground

artmajeur.com/linoruiupaintings

http://www.artmajeur.com/it/artist/linoruiupaintings/collection/vase-with-applied-marble-carving/1479214/artwork/adrasteia-nymph-or-ide-nymph/7222318

artmajeur.com/linoruiuarchitetto

http://www.artmajeur.com/it/artist/linoruiuarchitetto/collection/vase-with-applied-marble-carving/1479229/artwork/adrasteia-nymph-or-ide-nymph/7222630

domenica 13 ottobre 2013

The goddess Rhea preparing the omphalòs stone


Vase with applied marble carving ( fifth image )   
                                                              Description
The scene shows the figures who are individually characterized.

The scene shows the goddess Rhea preparing the omphalòs stone, before to wrap it in swaddling cloth, as a substitute for her infant Zeus. Rhea saved Zeus, ruler of the gods, hiding him away on the island of Krete, and fed Kronos, the Titan-king, with a stone wrapped in the swaddling clothes of an infant. The Painter perfectly depicts the goddess Rhea as she prepares the mock child.


Sito web dell'artista : artmajeur.com/linoruiupaintings 
http://www.artmajeur.com/it/artist/linoruiupaintings/collection/vase-with-applied-marble-carving/1479214/artwork/the-goddess-rhea-preparing-the-omphalos-stone/7193392


Sito web dell'artista : artmajeur.com/linoruiuarchitetto 
http://www.artmajeur.com/it/artist/linoruiuarchitetto/collection/vase-with-applied-marble-carving/1479229/artwork/the-goddess-rhea-preparing-the-omphalos-stone/7193467

martedì 8 ottobre 2013

populismo e demagogia


 08/10/2013         Buonasera. Le rispondo brevemente con le definizioni di un autorevole vocabolario.                       Dal vocabolario treccani on line                                  treccani/vocabolario/populismo/

populismo s. m. [dall’ingl. populism (der. di populist: v. populista), per traduz. del russo narodničestvo]. –                                                 
1. Movimento culturale e politico sviluppatosi in Russia.                   

2. Per estens., atteggiamento ideologico che, sulla base di principî e programmi genericamente ispirati al socialismo, esalta in modo demagogico e velleitario il popolo come depositario di valori totalmente positivi.      
                                                
Dal vocabolario treccani on line
demagogia
In origine, genericamente, arte di guidare il popolo; in seguito (già presso gli antichi Greci), la pratica politica tendente a ottenere il consenso delle masse lusingando le loro aspirazioni, specialmente economiche, con promesse difficilmente realizzabili. Nella storia del pensiero politico il termine risale alla tipologia aristotelica delle forme di governo, nella quale rappresenta un aspetto degenerativo o corrotto della politèia, per cui si instaura un governo dispotico delle classi inferiori dominato dai demagoghi, che sono definiti da Aristotele «adulatori del popolo».                                                 
Grazie per la stima. Cordiali saluti. Lino Ruiu

http://www.artmajeur.com/it/artist/linoruiu/guestbook

lunedì 23 settembre 2013

Vase with applied marble carving fourth image Hekate Description




Vase with applied marble carving
fourth image
Hekate






Description
 



Reverse, Hekate between burning torches.
Hekate, a goddess of fertility, magic, dark things, nocturnal sorcery and transitions, who typically depicted with torches. The third zone depicted with extraordinary delicacy, shows Hekate lifting a weight, the meaning is not evident, but the reference undoubtedly has to do with the weight as symbol of mythological punishments. The addition of the symbol emphasizes the mythological punishment of Theseus and Perithoos, who were punished for attempting to carry off Persephone.
 
 
Sito web dell'artista : artmajeur.com/linoruiuarchitetto 


martedì 17 settembre 2013

Marble medallion with Alectryon




 
 
 
artmajeur.com/linoruiupaintings 
 





Marble medallion with Alectryon

Upper zone, medallion ( second image )

Description

The scene depicted  with extraordinary delicacy, shows Alectryon. The subject of the medallion is unusual and the meaning is not evident, but the reference undoubtedly has to do with the rooster as Alectryon,  the ancient Greek word for "rooster".  Alectryon, the father of Leitus, the Argonaut.

lunedì 9 settembre 2013

Vase with applied marble carving Third image Description


 
 

Description Third image

Nereid nymph

The unusually large shape is subdivided into four zones, each with a mythological subject. The second zone depicted with extraordinary delicacy, shows a Nereid nymph keeping an argonaut egg case. Nereids were daughters of the sea god Nereus, who are usually associated with the deep.

Upper zone, medallion ( second image )



http://www.artmajeur.com/it/artist/linoruiupaintings/collection/vase-with-applied-marble-carving/1479214/artwork/nereid-nymph/7100272


venerdì 6 settembre 2013

Vase with applied marble carving Description


Obverse, Hermes

Hermes, the divine messenger, identifiable by a winged petasos (broad-brimmed hat), moves quickly across this vase. The addition of the symbol emphasizes the presence of Hermes in the scene. The fluent drawing and articulation of the figure were heightened with details in white marble. The ivy and medallions applied to the exterior surface embellish the upper part of the vase.


Nereid nymph

The unusually large shape is subdivided into four zones, each with a mythological subject. The second zone depicted with extraordinary delicacy, shows a Nereid nymph keeping an argonaut egg case. Nereids were daughters of the sea god Nereus, who are usually associated with the deep.



Upper zone, medallion


Marble medallion with Alectryon

Description
The scene depicted  with extraordinary delicacy, shows Alectryon. The subject of the medallion is unusual and the meaning is not evident, but the reference undoubtedly has to do with the rooster as Alectryon,  the ancient Greek word for "rooster".  Alectryon, the father of Leitus, the Argonaut.

mercoledì 4 settembre 2013

Vase with applied marble carving

Vase with applied marble carving
04/set/2013 

 

This month, I'll publish the next image of the Vase with applied marble carving
                                                                                                        
                                                                                                           Lino Ruiu          

domenica 25 agosto 2013

Vase with applied marble carving


Vase with applied marble carving

Signed by Pasqualino Ruiu Painter

Date: 21st century

Culture: Italian

Medium: Terracotta;  Hard-paste marble; white figure  

Painter: Pasqualino Ruiu

Sculptor: Pasqualino Ruiu

Dimensions: H. 43 cm

Classification:  Vases

Credit Line: linoruiupaintings, 2013 

Where• Europe

Italy • Sassari

When• 2013 - A.D. 2001-2100

PREVIEW
 
 
 

Description

Obverse, Hermes

Hermes, the divine messenger, identifiable by a winged petasos (broad-brimmed hat), moves quickly across this vase. The addition of the symbol emphasizes the presence of Hermes in the scene. The fluent drawing and articulation of the figure were heightened with details in white marble. The ivy and medallions applied to the exterior surface embellish the upper part of the vase.


 
 
 

domenica 11 agosto 2013

Teatro per il porto di Napoli

Theatre for the port of Naples 
Disegni preliminari progetto 1989 1990 anno accademico 89 . 90
esame di Composizione Architettonica 1
Università degli Studi di Napoli Federico II
Facoltà di Architettura





sabato 10 agosto 2013

Decreto del 17 dicembre 2010, n. 256 - GU n. 27 del 3 febbraio 2011

Buongiorno, le rispondo brevemente

In base al  Decreto del 17 dicembre 2010, n. 256 - http://gazzette.comune.jesi.an.it/2011/27/2.htm, è in vigore dal 18 febbraio 2011 il Regolamento del Fondo per l'accesso al credito per l'acquisto della prima casa da parte delle giovani coppie o dei nuclei familiari monogenitoriali.

I mutuatari devono avere alla data di presentazione della domanda di mutuo i seguenti requisiti:
1. età inferiore a 35 anni (anche per le coppie coniugate tale requisito deve essere soddisfatto da entrambi i componenti il nucleo familiare);
2. un reddito complessivo rilevato dall'indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non superiore a 35.000 euro. Inoltre, non più del 50% del reddito complessivo imponibile ai fini IRPEF deve derivare da contratto di lavoro dipendente a tempo indeterminato;
3. non essere proprietari di altri immobili ad uso abitativo, salvo quelli di cui il mutuatario abbia acquistato la proprietà per successione a causa di morte, anche in comunione con altro successore, e che siano in uso a titolo gratuito a genitori o fratelli.

L'immobile da acquistare per essere adibito ad abitazione principale non deve rientrare nelle categorie catastali A1, A8 e A9 e non deve avere una superficie superiore a 90 metri quadrati.

Cordiali saluti. Lino Ruiu
 

giovedì 1 agosto 2013

L' humanoid robot Robi


La De Agostini, in futuro, potrebbe commercializzarlo anche in Italia









sito internet : http://deagostini.jp/rbimt/

sabato 27 luglio 2013

rimborso Inps

27/07/2013

Le rispondo brevemente. Legga attentamente l'articolo sul rimborso Inps:

  http://qn.quotidiano.net/primo_piano/2013/07/27/925853-pensioni_stato_impotente.shtml


Cordiali saluti. Lino Ruiu

Il percorso formativo


27/07/2013

Le rispondo brevemente.  Forse, vengono scelte le persone di cui si può accertare il percorso formativo. Cerco di spiegare meglio la mia ipotesi. La questione è molto più complessa. In effetti molti studi sono localizzati dove sono localizzate le facoltà d’Architettura. Quando si frequenta una certa facoltà, si riconosce allo studente un certo percorso di studi. Accertato il percorso di studi del candidato, si accerta il percorso formativo. Il percorso formativo degli studi tiene conto degli esami, e soprattutto dei programmi d’esame. Non sempre i programmi degli esami sostenuti sono esaustivi rispetto alle offerte di lavoro. Sovente, lo studio si trova nella stessa città dove è dislocata la facoltà d’Architettura, quindi risulta molto più semplice per i professionisti, appurare la veridicità delle informazioni riportate sul curriculum, così come appurare il percorso formativo. Direi che tali scelte potrebbero definirsi frutto di azioni cautelari indirizzate a far si che durante il tempo di permanenza nello studio, il lavoro si svolga in modo produttivo.

Cordiali saluti. Lino Ruiu

mercoledì 24 luglio 2013

Le mostre aiutano gli artisti?


 
24/07/2013
 
Le rispondo brevemente. Un tempo era indispensabile partecipare, se non alle mostre dei Saloni ufficiali, quantomeno alle esposizioni degli Indipendenti. Era indispensabile o almeno estremamente utile farsi conoscere. Oggigiorno, attraverso internet è altrettanto possibile farsi conoscere e mostrare le proprie opere. Ecco, credo che la domanda da porre, poteva essere la seguente: è indispensabile la presenza fisica del fruitore così come l'opera oppure è sufficiente una foto dell'opera purché si possa ammirare almeno attraverso il video di un computer?
 
Non le ho risposto, appositamente, essendo per noi, una questione fondamentale.
 
Cordiali saluti. Lino Ruiu

martedì 16 luglio 2013

I geologi potranno certificare gli edifici

16/07/2013 Buonasera, le rispondo brevemente. Il Decreto del Presidente della Repubblica n. 75 del 16 aprile 2013 permette, oltre ad architetti, ingegneri e geometri, anche al geologo in possesso della laurea specialistica o laurea triennale,  previo conseguimento di un attestato di frequenza, con superamento dell’esame finale, relativo a specifici corsi di formazione di durata non inferiore alle 64 ore, di stare tra i professionisti che possono svolgere l’attività di certificazione energetica degli edifici. Cordiali saluti.  Lino Ruiu

a proposito di dati oggettivi...

16/07/2013
Buonasera, rispondo brevemente nel post "La maschera" del 19/03/2013. 

martedì 18 giugno 2013

Status e il vocabolo "Archistar"


20/06/2013 In riferimento al post del 18/06/3013 dal titolo : Status e il vocabolo "Archistar"

Devo riportare per correttezza ciò che dice il sito Treccani.it :

archistar sostantivo maschile e femminile [composto di archi(tetto) e star ‘personaggio molto noto e popolare’], invariabile. – Architetto molto famoso, conscio di essere, come i divi dello spettacolo, al centro dell’attenzione pubblica per la sua capacità di far discutere e di sorprendere con i propri progetti e le proprie opere.

Ed inoltre, sempre sul sito treccani.it invito a leggere questa pagina:

Archistar, parola di copyright



Ora una precisazione: come è possibile dare la spiegazione del vocabolo se il suo significato esiste ed è protetto? Ecco io mi limito a dare spiegazione non del vocabolo, o di come è stato capito da me architetto, o come tale termine viene usato da noi architetti ; ma intendo spiegare il motivo per cui alcuni architetti divengono Archistar.

Se dico che il vocabolo non è stato decodificato, non intendo che “non è stato interpretato e recepito in un linguaggio chiaro”, ma che essendo un vocabolo entrato nella lingua italiana, pur esistendo la spiegazione del vocabolo, sembra che non se ne conoscano gli effettivi motivi per cui si diverrebbe Archistar.

Sfortunatamente, nonostante esista la spiegazione del vocabolo, sempre più spesso viene usato come è scritto,  da Wikipedia, l'enciclopedia libera:

Archistar: http://it.wikipedia.org/wiki/Archistar

“Spesso si dà al termine un'accezione negativa, a sottolineare la tendenza di certi architetti contemporanei a lavorare più sull'immagine che sul concetto architettonico[2].”


Spero, con il post successivo, di aver aiutato chi si chiedesse il motivo per cui alcuni Architetti vengono chiamati Archistar. Cordiali saluti. Lino Ruiu

18/06/2013 Buonasera, le rispondo brevemente. Credo che confonda il significato delle parole. Il vocabolo Archistar, non identifica uno status cioè genericamente una posizione o nello specifico una posizione sociale, ma semplicemente identifica un "Architetto famoso "in quanto fa discutere per i suoi progetti e per le sue opere.

Perché verrebbe considerato "speciale" il modus operandi di un Architetto rispetto ad un altro Architetto?

Il modus operandi dell'Archistar dovrebbe ( in quanto "speciale" ) sottendere profondità di pensiero rispetto all'Architettura, nonché un modo particolare di progettare architettura discostandosi dalla consuetudine. Per consuetudine non s'intende, ovviamente, progettare pseudo-architettura intrisa di pseudo-valori. Il progetto d'architettura è Architettura perché nasce da una profonda maturazione nella metodologia del progettare architettura, che è anche maturazione rispetto alla multidisciplinarietà intrinseca all' Architettura. Non sempre il progetto è degno di essere interpretato come progetto d'architettura. Certo, influisce molto la "persona architetto". L'università le offre, tra le innumerevoli cose, uno strumento per l'accertamento delle sue attitudini: la conoscenza. Cordiali saluti e buone vacanze. Lino Ruiu








lunedì 8 aprile 2013

dal Libro degli Ospiti www.artmajeur.com/it/artist/linoruiu


08/04/2013 Buonasera. Le rispondo brevemente. Premesso che a mio avviso la locuzione “arretratezza culturale” ha senso di ciò che è irrecuperabile, che è perduto in modo definitivo. È come se si volesse attenuare il significato di “cultura”. Il significato della locuzione è assai debole, in quanto ogni cultura è in continuo sviluppo o regredisce, anche se impercettibilmente: in altre parole, se regredisce, peggiora rispetto ad uno stato avanzato o di illusoria stasi; quindi non si può parlare di arretratezza culturale se è stata già raggiunta una condizione significativa. Non si può parlare di arretratezza culturale paragonando la propria cultura ad un’altra, perché ogni cultura è conforme a proprie regole e abitudini caratterizzanti una comunità. Per rispondere alla sua domanda sui rituali e riti magici ( “ i rituali e riti magici vengono praticati solo in territori caratterizzati dall’arretratezza culturale della popolazione?” ), credo che  ogni regione, territorio, comunità, per quanto possa essere progredita, vive tradizioni e ha proprie caratteristiche che sono retaggio di antichissime civiltà, quindi è molto difficile rispondere alla sua domanda, proprio perché la pratica dei rituali, ha origini antichissime e molto spesso sono correlati a credenze religiose. Esistono molte religioni. Risulta proficuo vedere nei rituali le peculiarità,  in modo da evidenziarne la specificità contestuale, per cogliere quelle che sono le caratteristiche e tradizioni di una popolazione. Molte grazie per la stima. Cordiali saluti. Lino Ruiu

martedì 26 marzo 2013

Esami di stato di architetto

informazioni su esami di stato di architetto

le consiglio il sito PROFESSIONE ARCHITETTO, può trovare commenti, informazioni sui testi da studiare e tantissime altre informazioni

http://www.professionearchitetto.it/bacheca/esami-di-stato/

Cordiali saluti. Lino Ruiu 

Tesi senza relatore



26/03/2013 È un diritto dello studente presentare la tesi di laurea senza l’approvazione di un relatore (credo fosse o sia possibile in qualsiasi ateneo), soprattutto se il relatore non è d’accordo sulla metodologia e tecniche della ricerca, se vuole rimandare l’approvazione della sua tesi a date improbabili o se latita ( l’insufficienza delle correzioni penalizza il risultato finale e i laureandi ). Attenzione, la voglio ragguagliare che tanti anni fa, una riforma soggiunse, modificandolo, il punteggio attribuibile alle tesi senza relatore, da aggiungere al voto di base, dato dalla media dei voti degli esami. S'informi a  proposito dell'argomento: era possibile solamente con il vecchio ordinamento la tesi senza relatore? Credo che fosse da considerare un'altra priorità, ovvero che la tesi senza relatore fosse possibile per coloro i quali non aderirono al passaggio dal vecchio ordinamento al nuovo ordinamento: laurea triennale + laurea specialistica. In breve: durante una legislatura nell'anno 1999, si attribuiva, il passaggio dal vecchio ordinamento al nuovo ordinamento, ad una circolare, che pare invitasse gli studenti ad aderire alla cosiddetta laurea triennale 3 anni + laurea specialistica 2 anni. Io ne sentii parlare, non aderii all’invito e non compilai il modulo, che pare dovesse essere compilato e consegnato,  ne tantomeno lo firmai. Il motivo fu di aver seguito tutti corsi annuali ( con notevole dispendio di energie, tempo  e denaro speso per i libri e materiali di ogni genere per disegnare e progettare) e aver sostenuto i relativi esami nella “morsa” dei relativi smisurati programmi annuali e non semestrali, di discipline fondamentali, tra le tante discipline già sostenute in sede d’esame o che avevo in preparazione. Per citare alcuni esami: Storia I II, Analisi matematica I II, Disegno e Rilievo, Statica, Arredamento e A. d. I, Teoria e Tecnica d. Progettazione, Composizione I II, Scienza delle Costruzioni, Restauro, Urbanistica I II, Tecnica delle Costruzioni, Progettazione I II e altri esami. Nell’anno 1999, avevo già sostenuto tanti esami con il sistema del vecchio ordinamento, quindi realizzai di dover restare nel vecchio ordinamento. Fu una riforma molto controversa. Alla laurea triennale + laurea specialistica era relativa la tesi per il nuovo ordinamento che era ed è differente. Differente dalla tesi relativa alla complessità della totalità del quinquennio richiesta a chi restava nel vecchio ordinamento, con la denominazione della stessa laurea in laurea in Architettura. In un momento successivo, qualche anno più tardi, venne introdotto il nuovissimo ordinamento con l'introduzione della laurea magistrale pur essendo sempre possibile optare per la laurea triennale + laurea specialistica. Credo di essere stato esauriente. Cordiali saluti. Lino Ruiu.  


martedì 19 marzo 2013

La maschera.

19/03/2013 Nel sito con alcune mie opere che trattano il tema della maschera, scrivere queste poche righe, sul tema della maschera, è doveroso.

 
 
 

                                                  

 
                                                       Autore : Lino Ruiu                                                                        
                                                       Titolo : arres0
                                                               Pittura  -  2008
 

La maschera: argomento che scotta.

 

Abbiamo a che fare con dei veri delinquenti? Una città dove la microcriminalità è stata debellata o quasi, perché darebbe fastidio a situazioni più importanti, risulta credibile uno scippo d’orologio? E se fosse fatto con una maschera? Io non credo agli scippi di orologi, giustificati da una situazione di crisi. Siamo sicuri che siano persone del posto dove avviene lo scippo? Effettivamente residenti della città, o vi si trovano temporaneamente? Comunque la probabilità che possano esser scoperti, rasenta lo 0,99% . Ricordate le rapine fatte in America con la maschera di Ronald Reagan (attore ed ex presidente degli stati uniti) politico statunitense, hanno dimostrato ampiamente che si possono cambiare i propri connotati con il silicone, ingrassando e dimagrendo le proprie fattezze, diventando uomini o donne a proprio piacere, usando capigliature finte, addirittura cambiando i propri tratti somatici, secondo la nazionalità che si vuole avere etc.. Se vi capita di osservare, certi fenomeni nella vostra città, fateci caso, sono vero somiglianti anche in periodo non carnevalesco. È una cosa grave, perché si possono eludere i controlli, si possono eludere le telecamere, si può entrare in casa d’altri con fattezze che dire “similari” è dire niente, implicitamente si compiono atti contro la legge. Corre voce che alcune città ne sono invase e molte persone che non usano queste forme di travestimento, o di mascheramento soggiacciono e sono d’accordo. Chi soggiace a certe nefandezze, credo lo faccia per proprio interesse. Si possono tradire con la voce, potreste dire, no! Esistono in commercio dei micro microfoni per registrare e parlare a proprio piacere con la voce di un’altra persona. Lo terrebbero nascosto sotto il colletto della camicia, o semplicemente sotto il bavero del trench! Al telefono, molto facilmente, si può telefonare una persona, dialogare per registrare la voce e poi telefonare: usando un semplice campionatore, si può parlare quanto si vuole, con la propria voce, ma non sarà così per chi riceve la telefonata, infatti la voce passa attraverso il campionatore e l’interlocutore riceve e sente la voce di un’altra persona, magari di una persona affidabile, magari per carpire informazioni utili a danno del malcapitato. Non sono leggende metropolitane ed è inutile filosofare sull’utilità delle maschere. Ora ragionate, sull’utilizzo della maschera da parte di un delinquente, immaginate che si presenta dietro alla vostra porta con le sembianze di un vostro amico, e al vostro chi è? Vi risponde con la voce del vostro amico! Cosa fareste, dopo esservi assicurati, attraverso lo “spioncino” o se preferite “l’occhio magico” sulla porta, che si tratta effettivamente del “ vostro amico”? Aprite la porta, logico. E possibile che siate, nella migliore delle ipotesi, vittime di una rapina.

Sembrerebbe una leggenda metropolitana: l’uomo dalle tre braccia.

Su un treno, a lunga percorrenza, nel settentrione d’Italia, una volta mi accorsi che il passeggero, seduto davanti al mio sedile, (quando ancora esistevano le carrozze per fumatori), mentre fumava non si accorse che il mozzicone della sigaretta stava bruciando le sue dita, io preferii non dire niente, ma quando mi accorsi che con il vero braccio stava borseggiando un altro signore seduto al suo fianco, dovetti interrompere quella situazione assurda, avvertendolo che la sigaretta gli stava squagliando le dita della mano di plastica. Ovviamente, sorpreso, iniziò a soffiare sulle dita della mano finta, ringraziandomi per averlo avvertito. Il “povero signore”, vittima del borseggio sventato, si accorse della situazione e fu risoluto nel far finta di niente. Aveva capito la situazione e sorrideva per non favorire inquietudine nel borseggiatore. Scese dal treno alla prima fermata utile, così pure io, scesi frettolosamente e dimenticai presto. Ad essere sincero, inizialmente, pensai che i due erano d'accordo, quindi nell’indecisione scelsi di annuire e di minimizzare, sorridendo della sbadataggine. L’esempio, per sottolineare che molto spesso, noi indossiamo una maschera, pur ricorrendo a nessun artifizio; cosa comunque molto differente, dall’aggirare il prossimo per danneggiarlo. La maschera per diventare degli angeli o dei demoni?

Cordiali saluti. Pasqualino Ruiu

20/03/2013

Interiezione : credo sia la parola giusta per classificare la maschera fissa
in grammatica è un termine usato per classificare ogni parola invariabile che, pur priva di un significato proprio, serve ad esprimere una reazione improvvisa dell'animo
l'interiezione ha di per sè un senso compiuto, perché in maniera coincisa esprime con immediatezza uno stato d'animo, ad esempio: gioia, dolore, rabbia, sdegno, stupore
La interiezione come il valore espressivo della maschera, si individua attraverso il contesto.
Si parla della maschera di nuova generazione, quando l'uso del silicone o lattice è applicato sulla pelle; lo usa chi vuol nascondere la propria identità pur concedendosi le più svariate espressioni.  A differenza dell'interiezione, spesso nella realtà concreta l'uso della maschera non è una questione circoscritta; per una considerazione complessiva del fenomeno, possiamo citare la clonazione delle carte di credito, la clonazione dei numeri di telefono; in tal senso è importante distinguere dall'uso della maschera di gomma, l'uso attuale, cioè l'applicazione del lattice sulla pelle, perché la vecchia maschera è desueta, perché la ripetibilità non è considerata corrispondente ai tempi e ai gusti odierni.
Se proprio devo esprimere un’opinione, credo che a molte persone piacciano le cose finte, ad iniziare dalle proprie frequentazioni.
 
Cordiali saluti. Pasqualino Ruiu

16/07/13
Non frequento suddette persone ne ho mai frequentato persone che fanno uso di maschera in lattice. La mia descrizione corrisponde fedelmente alla realtà. Sin dal 1983-84, notai persone che fanno uso di "maschera in lattice di ultima generazione". Inutile dire che io e altre persone, avvertendo la pericolosità nella sostituzione di persona con l'uso della maschera, abbiamo mantenuto le distanze da qualsiasi situazione di dubbia entità e persone di dubbia identità.
Cordiali saluti. Pasqualino Ruiu

  
 
 

mercoledì 13 marzo 2013

La crocefissione, un’opera, migliaia di opere d’arte visiva e d’architettura: comprensione della storia dell’Arte.

 

13/03/2013    h.18.17 . Sembra spezzarsi e invece no, la vita di Gesù è sempre determinante.  A poche ore dall’elezione del successore di Benedetto XVI ( nato Joseph Aloysius Ratzinger, è papa emerito della Chiesa cattolica. È stato vescovo di Roma e 265º papa della Chiesa cattolica nonché sommo pontefice della Chiesa universale. Un’intensa attività scientifica. Tra le sue numerose pubblicazioni, occupa un posto particolare il libro: “Introduzione al Cristianesimo”. E' stato eletto Papa il 19 aprile 2005. Ha rinunciato al Ministero Petrino in data 28 febbraio 2013 alle ore 20.00. ); si attende l’elezione di un nuovo Papa, mi permetto di riflettere sull’importanza della vita di Gesù e della sua crocefissione e vorrei che riflettesse anche chi legge queste righe, soprattutto coloro che hanno studiato le opere che rievocano la sua vita. La sua crocefissione che ha sempre generato e comunicato la sua conoscenza, ha sempre determinato nella storia delle arti visive e dell’architettura, opere di grande valore. La chiesa, il papato ha sempre perpetuato nella migliore forma possibile rispetto alla propria epoca, anche tramite la committenza diretta ( soprattutto nel periodo Rinascimentale ), l’immagine di Gesù, della sua vita, morte e resurrezione, per mezzo del linguaggio e l’abilità di grandi artisti. Il nostro ambiente è costituito soprattutto da grandi opere pittoriche, architettoniche, scultoree, scritti e disegni esplicativi che rievocano la sua vita. Un esempio, molti esempi; un’opera, migliaia di opere d’arte visiva e d’architettura che contribuiscono e arricchiscono lo studio e comprensione della storia dell’Arte.



                                                

                           God's Existence -

                           L'esistenza di Dio

                                                         opera pittorica del 2004     Lino Ruiu

Cordiali saluti. Pasqualino Ruiu

 

 


14/03/13 
HABEMUS PAPAM

Ieri alle h. 19.06 è stato eletto Papa Francesco, nato Jorge Mario Bergoglio ( Buenos Aires, 17 dicembre 1936), il 266° vescovo di Roma e Papa della Chiesa cattolica, gesuita, vescovo di Buenos Aires, 76 anni. I gesuiti, dal quale proviene Papa Francesco, è un ordine religioso che segue tre ordini: povertà, castità e obbedienza al Papa.

Cordiali saluti. Pasqualino Ruiu

sabato 9 marzo 2013

progetto d'architettura e realizzazione

09/03/2013
Buongiorno. Le rispondo brevemente. Mi chiede " un progetto per residenze che sia un progetto d'architettura e che non sconfini nel semplice progetto d'edilizia residenziale". Credo che il COMPLESSO RESIDENZIALE SPITTELAU A VIENNA ( 2006 ) dell'Arch. Z.Hadid sia esempio significativo d'architettura residenziale per innumerevoli ragioni. A voi scoprire il progetto e le implicite considerazioni.  Al seguente link può trovare le immagini del progetto d'architettura e realizzazione
http://modulo.net/it-it/realizzazioni/residenze-spittelau-vienna
Cordiali saluti. Lino Ruiu 

domenica 3 marzo 2013

dal Libro degli Ospiti www.artmajeur.com/it/artist/linoruiu

03/03/2013 Buongiorno, le rispondo brevemente. L’automa l’ho sempre studiato disegnato dipinto ed evidenziato nelle mie opere, come prodotto culturale dell’evoluzione esosomatica. È motivo per cui difficilmente è proprio l’agio, in un ambiente sconosciuto, in una cultura differente. Non so se altri artisti contemporanei abbiano mai trattato, il tema dell’automa nella pittura, così come descritto. Mai trattato in modo esplicito il tema dell’autocrate. Cordiali saluti. Lino Ruiu

venerdì 15 febbraio 2013

dal Libro degli Ospiti www.artmajeur.com/it/artist/linoruiu

15/02/2013 Buonasera, le rispondo brevemente. Mi spiace deluderla, non sono stato presente alla prova, perché non ho fatto alcun ricorso. Non è giusto dire che abbiamo rinunciato al ricorso. La ringrazio per la stima. Cordiali saluti. Pasqualino Ruiu

domenica 10 febbraio 2013

materie oggetto dello studio per conseguire la certificazione HSE

10/02/2013
Buonasera. Le rispondo brevemente.
Le principali materie oggetto dello studio per conseguire la certificazione di HSE  
 addetti alla sicurezza di cantiere e alla sicurezza sul lavoro:
 
Formazione lavoratori

Mezzi per incentivare la sicurezza

Metodi per disincentivare i comportamenti a rischio

D.P.I.

- categorie dei vari D.P.I.

- uso e impiego corretto dei D.P.I.

- formazione per particolari tipi di D.P.I.

- responsabilità nella scelta e distribuzione dei D.P.I.

Lavori di scavo

Lavori Civili

Lavori meccanici

Lavori elettro / strumentali

Lavori di verniciatura & coibentazione

Prevenzione incendi

- procedure di sicurezza 
 
Tematiche ambientali
 
INTEGRATA DALLA CERTIFICAZIONE BOSIET
Principali materie oggetto dello studio:
 
- Elicottero - sicurezza e salvataggio subacqueo ( Huet )
- Metodi di rianimazione ( EBS )
- Mezzi collettivi di salvataggio
- Antincendio,
procedure di sicurezza
 
 
Cordiali saluti. Lino Ruiu

Proverbio

Dice un proverbio: Quando i figli sono accordati dai propri genitori,   …e anche quando essi   venissero colti dall’eterno ripo...